Postura corretta per la corsa per non danneggiare schiena e articolazioni

Praticare quotidianamente attività sportiva e mantenersi in forma sono necessità sempre più comuni, ma sopratutto sono utili al benessere psicofisico.

Dedicarsi alla corsa è forse una delle vie più semplici per mantenersi attivi stimolando un gran numero di muscoli del nostro corpo. Non è necessario avere alcun tipo di esperienza, è sempre il momento giusto per iniziare a dedicarsi a questa attività sicuramente fra le più salutari. Come ogni cosa, però, va fatta nella maniera giusta onde evitare effetti controproducenti.

donna che corre

Attenzione alla postura

Un errore comune per i neofiti della corsa è quello di emulare stili non proprio consoni a chi ha iniziato da poco o inappropriati in riferimento alla propria struttura muscolare. Correre non è per niente una cosa banale dal punto di vista dei muscoli, bisogna prestare la massima attenzione alla postura e all’andamento al fine di non danneggiare gambe, schiena ed altre parti del corpo.

Nel merito della postura, è necessario raggiungere il giusto livello di tensione muscolare senza però andare sotto sforzo. Sopratutto agli inizi, bisogna saper dosare le energie alla ricerca del giusto equilibrio per un corretto allenamento. In tal senso, bisogna riuscire a trovare il perfetto equilibrio fra rilassatezza e tensione muscolare, così che l’allenamento sia equilibrato e proficuo.

Dalla testa al busto sarà necessario mantenersi sempre dritti, mai curvi o con il capo penzolante, sguardo fisso e spalle larghe, mantenendo i muscoli al giusto grado di tensione senza mai metterli sotto sforzo nel tentativo di mantenere la giusta postura, un po’ come quando stiamo in piedi. È necessario mantenere corretta anche la postura del bacino, in linea con la schiena, oltre che fare attenzione all’appoggio dei piedi durante la corsa. In quest’ultimo caso infatti, bisogna cercare di correre appoggiandosi il più possibile sulla parte centrale dei piedi, nonostante venga più naturale all’inizio poggiarsi sui talloni, cosa che a lungo andare stanca più facilmente oltre che stressare la struttura ossea.

postura uomo che corre

Ritmo e andamento

Chiarito quanto sia fondamentale avere una corretta postura durante l’esercizio fisico come la corsa, altrettanto importante è mantenere il ritmo giusto ed un andamento coerente e costante. Non basta infatti posizionarsi bene durante il processo di allenamento, è necessario che il processo in se sia coerente e lineare.

In questo caso un ruolo fondamentale è svolto dalla postura delle braccia: queste permettono di mantenere e di scandire il giusto ritmo di corsa rendendola più fluida e meno faticosa. Piegate ad angolo retto con le mani leggermente chiuse e rilassate permettono un oscillazione coerente con il movimento del corpo durante la corsa, aiutandoci a seguire un andamento tranquillo ma allo stesso tempo sano e stimolante.

In merito proprio all’andamento, è importante far attenzione a seguirne sempre e solo uno. Alternare corsa e camminata, velocità diverse e discontinue, non solo aumentano la fatica e fanno si che ci si stanchi facilmente, ma sopratutto non facilitano un giusto allenamento muscolare, sovraccaricando di lavoro inutile e stressante tendini e muscoli con evitabili dolori postumi. È dunque fortemente consigliato oltre che congeniale stabilire lo stile e l’andamento da seguire con coerenza e dedizione, senza emulare e strafare, a garanzia di effetti positivi sul fisico e sul benessere.

Non esistono stili migliori di altri

Una convinzione che deve accompagnare chiunque si cimenti in questa pratica è che non esistono stili migliori o peggiori, ma semplicemente alcuni meno o più adatti in maniera soggettiva e personale.

Rispettare il proprio fisico, il proprio grado di allenamento ed esperienza è sicuramente una regola fondamentale da seguire. Frenesia e improvvisazione sono invece atteggiamenti avversi al giusto modo di allenarsi oltre che alla nostra salute.

Attenzione all’attrezzatura giusta

Per non arrecare danno al corpo durante l’attività di corsa è fondamentale utilizzare la giusta attrezzatura. Prima di tutto delle scarpe adatte a questa disciplina, che siano in questo senso ergonomiche e vi aiutino ad ammortizzare l’impatto col terreno, per non affaticare soprattutto le ginocchia, le prima a rischiare in questa pratica sportiva.

scarpe per correre bene

Per le donne è consigliato provvedere a un buon supporto per il torace, con un reggiseno che sia anch’esso ergonomico, comodo ma ben stabile, per facilitare il movimento.

Se poi ne avete la possibilità dotatevi di cardiofrequenzimetro, che vi permetterà di monitorare l’andamento dell’allenamento, dandovi dei segnali che possano farvi capire se state esagerando con l’allenamento o se, al contrario, è opportuno aumentare il ritmo.

Infine, il resto dell’abbigliamento, che deve essere comodo, traspirante e più leggero possibile. Evitate di correre con vestiti troppo pesanti, che vi faranno sudare troppo, rischiano di irritare la pelle e non portano alcun beneficio al vostro allenamento. Degli abiti troppo pesanti tenderanno a peggiorare la vostra postura, ma attenzione anche al contrario! Se correte in ambienti molto freddi verificate che stiate tenendo la giusta postura e che non stiate chiudendo le spalle o irrigidendo il corpo per via della temperatura troppo bassa che percepite.

Come abbiamo visto, si parla di rischio ergonomico principalmente per gli ambienti di lavoro, e serve per individuare tutti i punti deboli dell’attività e i rischi per psico-fisici per il lavoratore. Per esempio, si analizza quali attività possono portare ad assumere posture sbagliate, e si analizza se questo possa essere evitato con l’utilizzo di strumenti diversi o in ambienti differenti. Questo tipo di analisi si può fare per ogni attività che svolge l’uomo, in questo particolare caso per la corsa. Individuate quindi gli elementi che possono peggiorare la vostra postura durante l’allenamento: temperatura, abiti, scarpe, e cercate di porre rimedio per il benessere del vostro fisico!

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO